Editoria

29 ottobre 2008 | 0:00

La Fnsi contesta il bando della regione Calabria sull’assunzione di giornalisti

(ASCA) – Reggio Calabria, 29 ott – I segretari della Federazione Nazionale della Stampa Italiana e del Sindacato dei Giornalisti della Calabria, Franco Siddi e Carlo Parisi, hanno chiesto un incontro urgente al presidente della Giunta regionale della Calabria, Agazio Loiero, in relazione alla procedura di selezione per l’individuazione di cinque giornalisti da assegnare all’ufficio stampa. Selezione che, nei giorni scorsi, la Giunta regionale della Calabria ha reso pubblica anche sul sito internet della Regione. La Federazione Nazionale della Stampa Italiana ed il Sindacato dei Giornalisti della Calabria, in una lettera all’on. Loiero, fanno, infatti, alcune considerazioni ed osservazioni relative al bando in questione. ”Per prima cosa – osservano Parisi e Siddi – ci dispiace notare che nell’intero testo dell’avviso pubblico non si faccia mai menzione della legge 150/2000, che ormai da tempo regola l’accesso e l’attivita’ degli uffici stampa nella Pubblica Amministrazione. A causa di questa mancata menzione, all’articolo 2 (requisiti per l’ammissione), punto b, si fa riferimento alla necessita’ che i candidati siano iscritti all’Ordine dei giornalisti, elenco professionisti. Ebbene proprio la legge 150/2000 definisce che negli uffici stampa pubblici debbano svolgere l’attivita’ di addetto e capo-ufficio stampa solo chi e’ iscritto all’Albo dei giornalisti che, notoriamente, contempla due elenchi, professionisti, appunto, ma anche pubblicisti”.