Editoria

30 ottobre 2008 | 0:00

Fnsi: la giunta a Caserta, insieme contro la camorra

(ANSA) – CASERTA, 30 OTT – “Siamo qui per dire ai colleghi ed alle colleghe della Campania che il sindacato sente la loro situazione come problema nazionale, che sente l’orgoglio di rappresentare anche colleghi che quotidianamente rischiano la vita, come Rosaria Capacchione, ma non solo lei”. Così Roberto Natale, presidente della Federazione nazionale della Stampa, ha aperto il suo intervento alla riunione della giunta federale della Fnsi e della consulta dei presidenti delle Associazioni regionali di stampa, svoltasi nel teatro comunale di Caserta: una riunione cui è seguita una trasferta a Casal di Principe, luogo-simbolo della lotta alla criminalità  organizzata. “Siamo a Caserta e poi a Casal di Principe per incontrare sindaci della zona e rappresentanti di associazioni che si battono contro il crimine organizzato – ha proseguito Natale – per testimoniare il diritto- dovere di informare, siamo qui per fare ed ascoltare proposte, per capire come al di là  dell’importanza della solidarietà  di un giorno si possa far sentire meno soli questi colleghi nel lavoro quotidiano e costruire una rete di rapporti che renda meno rischiosa la loro attività ”. “Siamo qui – ha ancora sottolineato il presidente della Fnsi – per chiedere alle istituzioni di innalzare il livello di protezione, e per testimoniare che l’informazione è cosciente della sua resposabilità  civile, soprattutto in zone gravate da problemi pesantissimi di criminalità  organizzata”.