Televisione

31 ottobre 2008 | 0:00

DTT: SAT2000, PROGRAMMI DI QUALITA’ E ISPIRAZIONE CATTOLICA

DTT: SAT2000, PROGRAMMI DI QUALITA’ E ISPIRAZIONE CATTOLICA
        
(ANSA) – CAGLIARI, 31 OTT – Una televisione generalista di
ispirazione cattolica che punta alla qualità  dei programmi che
autoproduce in 12 ore di trasmissione via satellite su Sky e in
digitale terrestre ed in analogico attraverso 60 emittenti
locali. Con questo obiettivo Sat2000 si propone ai
telespettatori sardi, in concomitanza con l’ultimo giorno di
switch off, con un palinsesto presentato oggi a Cagliari dai
manager della tv, Stefano De Martis e Monica Pizzi, e dai
conduttori Paola Saluzzi e Sergio Canelles.
   Informazione, intrattenimento, approfondimento culturale,
documentari per una programmazione 24 ore su 24 con 26
produzioni che danno spazio non solo agli avvenimenti del mondo,
ma anche ai temi locali. “La nostra ambizione – ha detto De
Martis – è quella di stimolare l’aspetto critico dei
telespettatori, sia nell’ascolto dei tg, che nell’attezione al
dialogo interculturale per i peasi che si affacciano sull’area
euromediterranea”. Per fare questo si avvale della
collaborazione di personaggi noti della televisione nazionale:
accanto alla Saluzzi si trovano nomi come Pupi Avati e Arianna
Ciampoli. Non mancano i programmi prettamente religiosi  che
seguono l’attività  del Papa e la vita della Chiesa.
   Lo stesso editore, “Comunicazione e Cultura”, è emanazione
della Cei: “non siamo bigotti e questa non è la tv dei vescovi
- aggiunge De Martis – ma offriamo solo programmi con il bollino
verde”.