Rai/ Petruccioli: non possiamo essere il megafono dell’ottimismo

Rai/ Petruccioli: non possiamo essere il megafono dell’ottimismo


Al Corsera: “Dobbiamo informare in modo cauto e responsabile”


Roma, 31 ott. (Apcom) – “Capisco che chi ha responsabilità  politiche voglia trasmettere ottimismo. Ma noi, così come non dobbiamo diffondere pessimismo, non possiamo trasformarci nel megafono dell’ottimismo. Dobbiamo informare in modo responsabile, cauto, consapevole, come dice Napolitano”. A dirlo è il presidente della Rai, Claudio Petruccioli, in un’intervista al Corriere della Sera, che commenta così le parole del premier, Silvio Berlusconi su una televisione, quella italiana, considerata “ansiogena”.


Quanto all’informazione dei telegiornali Rai, per Petruccioli “siamo tutti esseri umani, qualche scivolata ci sarà  stata, ma – sottolinea il presidente – è fuori discussione che nel suo complesso la Rai abbia offerto dati reali e concreti agli utenti.
L’indicazione a tutte le strutture è stata data ed è chiara: non far leva su fattori emotivi ma puntare su un’informazione piena e utile”.
 
 

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Articoli correlati

Convocata per le 14:30 di oggi un’assemblea del Cdr di Rainews con Usigrai e Fnsi

Freccero: il ritorno in Rai di Grillo? Sarebbe la prova che il servizio pubblico è una tv indipendente. Oltre a lui mi piacerebbe rivedere anche Benigni, Celentano e Fiorello

Il Pd contro Ciao Darwin: casting torinese riservato a razzisti ed omofobi