EDITORIA: STOP CONTRIBUTI INDIRETTI A CHI DISTRIBUISCE UTILI

EDITORIA: STOP CONTRIBUTI INDIRETTI A CHI DISTRIBUISCE UTILI


(ASCA) – Roma, 4 nov – Stop ai contributi indiretti all’editoria alle aziende che distribuiscono utili. Lo prevede un emendamento della Lega al ddl sviluppo, approvato in Aula alla Camera. A partire dai contributi 2009, e’ scritto nell’emendamento, ”avranno accesso alle sovvenzioni statali indirette esclusivamente le imprese editrici aventi diritto che abbiano inserito nel proprio statuto il divieto di distribuzione degli utili della societa’. E’ passato anche l’emendamento, gia’ annunciato ieri, che prevedo lo slittamento dei tagli al settore dell’editoria. Un emendamento del Pdl, fatto proprio dal relatore, stabilisce che la riduzione delle risorse inserita nel decreto di luglio sulla manovra entri in vigore l’anno successivo all’emanazione del regolamento sui nuovi criteri di ripartizione. Per il 2008, quindi, non ci saranno tagli. Il regolamento dovra’ essere trasmesso in Parlamento per il parere delle commissioni competenti.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Articoli correlati

La Regione Lazio presenta le azioni per l’editoria. Zingaretti: obiettivo ridare dignità al settore, sostenendolo

Priorità nel continuare a promuovere la lettura di libri, dice Pietro Grasso al convegno Il libro digitale

Pearson taglia 4 mila posti di lavoro. Annunciato il piano di ristrutturazione da mezzo miliardo di dollari