EDITORIA: FNSI, QUESTIONE TAGLI RESTA ALL’ORDINE DEL GIORNO

EDITORIA: FNSI, QUESTIONE TAGLI RESTA ALL’ORDINE DEL GIORNO


(ANSA) – ROMA, 5 NOV – La questione dei tagli all’editoria resta all’ordine del giorno, nonostante l’emendamento al ddl sviluppo abbia rinviato il problema al 2010: a sottolinearlo è la Federazione nazionale della stampa, che annuncia per domani alle 12, nella sala stampa della Camera, una conferenza stampa del Coordinamento dei comitati di redazione dei giornali di partito, di idee e cooperativi con Mediacoop e le rappresentanze Cgil, Cisl, Uil e Ugl dei lavoratori poligrafici. “Al centro dell’attenzione – spiega la Fnsi in una nota – i preannunciati tagli all’editoria che se applicati metterebbero in ginocchio, fino all’estrema conseguenza della chiusura, decine e decine di quotidiani e centinaia e centinaia di giornalisti e poligrafici. Un recente emendamento, votato all’unanimità , al disegno di legge Sviluppo alla Commissione Bilancio ha nel frattempo rimandato il problema al 2010 rinviando a quella data la cancellazione del ‘diritto soggettivo’. Nonostante ciò, il tema dei tagli e di una profonda e rigorosa riforma dell’editoria rimane all’ordine del giorno”.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Articoli correlati

La Regione Lazio presenta le azioni per l’editoria. Zingaretti: obiettivo ridare dignità al settore, sostenendolo

Priorità nel continuare a promuovere la lettura di libri, dice Pietro Grasso al convegno Il libro digitale

Pearson taglia 4 mila posti di lavoro. Annunciato il piano di ristrutturazione da mezzo miliardo di dollari