Editoria

05 novembre 2008 | 0:00

TV: LA REDAZIONE DE LA7 IN SCIOPERO CONTRO I LICENZIAMENTI

TV: LA REDAZIONE DE LA7 IN SCIOPERO CONTRO I LICENZIAMENTI
 
(AGI) – Roma, 5 nov. – Il direttore del tg Antonello Piroso va in onda mentre la redazione de LA7 sciopera per difendere 25 posti di lavoro, un taglio occupazionale del 30%, dai licenziamenti annunciati dall’azienda. La protesta e’ del Cdr che ricorda come oggi i giornalisti della testata hanno partecipato all’iniziativa della Fnsi al cinema Capranichetta per discutere del disegno di legge Alfano sulle intercettazioni e portare di fronte alla platea il caso LA7. “La nostra categoria si salva solo con la solidarieta’ – sottolinea Stefano Ferrante membro del cdr della testata – Si tratta di licenziamenti al buio senza che l’azienda presenti dati che li giustifichino visto che si continua a spendere cifre altissime in appalti e consulenze o per acquistare chiavi in mano prodotti giornalistici dall’esterno, con scarsi risultati di pubblico, mentre, lo dimostrano i dati di ascolto, e’ apprezzata l’informazione e le iniziative d’attualita’ garantite dal lavoro dei giornalisti”. La redazione chiede “maggiore sviluppo anche multimediale dell’informazione che consenta di usare le professionalita’ interne, per consentire all’azienda maggiori introiti e risparmi”. Ma, secondo il cdr, “l’obiettivo del management non sembra la crescita, piuttosto quello di fare un’operazione rumorosa per celare i veri problemi e sgombrare il campo dalla redazione della 7 che con le sue capacita produttive e’ oggi di fatto un ostacolo per chi vuole accelerare sul matrimonio commerciale tra Mediaset e Telecom”.