A Roma ‘The Gameland’, primo evento italiano sui videogiochi

A Roma ‘The Gameland’, primo evento italiano sui videogiochi
Dal 6 all’8 dicembre all’Auditorium Parco della Musica


Roma, 6 nov. (Apcom) – Si terrà  all’Auditorium Parco della Musica di Roma il 6, 7 e 8 dicembre ‘The Gameland’, la prima manifestazione italiana dedicata al mondo dei videogiochi, dell’intrattenimento e del multimedia. L’imprenditrice Camilla Morabito è l’ideatrice del più grande torneo di videogiochi europeo per numero di giocatori e montepremi. Più di 600 persone si sfideranno contemporaneamente ogni ora a Pro Evolution Soccer 2009, Gears of War 2, Halo 3, Guitar Hero 3, SBK 08 Superbike World Championship.


Una tensostruttura di 2mila mq – si legge in una nota – accoglierà  il pubblico che potrà  provare nuovi videogiochi, partecipare a tornei for fun e sfidare i campioni dello sport, oltre a conoscere le ultime novità  hardware e software.


Lo sport è protagonista grazie alla presenza di testimonial come il campione di pugilato Vincenzo Cantatore, Ambasciatore per lo Sport del Comune di Roma, i campioni del Motomondiale e molti beniamini dei giovani che sfideranno i ragazzi a giochi e tornei a scopo benefico. Nei primi due giorni, infatti, tutti potranno partecipare alle qualificazioni dei tornei for fun. L’8 dicembre è prevista la sfida finale: i vincitori delle eliminatorie potranno incontrare e sfidare alcuni tra i più grandi campioni sportivi italiani.


Spazio anche alla solidarietà  con l’iniziativa ‘Illumina il Natale con la Costellazione dell’Ospedale Pediatrico Bambino Gesù’. Il progetto è a favore di bambini provenienti da tutto il mondo affetti da leucemia che necessitano di un urgente trapianto di midollo. Per aderire all’iniziativa www.sostieniopbg.it.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Articoli correlati

Più di 30 milioni gli italiani online nel mese di febbraio, connessi principalmente da mobile. I dati Audiweb (INFOGRAFICHE)

Le dirette video di Facebook disponibili a tutti gli utenti. In Italia le stanno già sperimentando

Per cercare di superare la crisi l’ad di Twitter licenzia quattro dirigenti