Editoria

06 novembre 2008 | 0:00

Editoria/ Maria Pia Rossignaud direttore di Media Duemila

Editoria/ Maria Pia Rossignaud direttore di Media Duemila


Millenium srl rinnova anche il Cda dopo morte Giovannini


Roma, 6 nov. (Apcom) – L’assemblea della società  editrice Millenium srl ha ieri proceduto al rinnovo del Consiglio d’amministrazione dopo la morte, avvenuta l’8 ottobre scorso a Torino, del Presidente Giovanni Giovannini. Nuovo presidente è stato nominato Francesco Glazel Passerini, amministratore delegato è stato confermato Enrico Carità . Il nuovo consiglio d’amministrazione, dopo aver ricordato la figura di Giovannini, giornalista ed editore (ha presieduto la Fieg per oltre 20 anni), ha poi provveduto alla nomina di Maria Pia Rossignaud, attuale condirettore, a nuovo direttore della rivista Media Duemila, il mensile di cultura digitale che il fondatore Giovanni Giovannini ha diretto per 25 anni con grandi intuizioni, facendone una rivista unica – nel panorama editoriale italiano – nel documentare puntualmente i vari aspetti della Grande Mutazione in atto nella comunicazione.
Maria Pia Rossignaud, nell’occasione, ha annunciato che il convegno internazionale “Nati digitali, tendenze di una generazione senza avi”, organizzato all’Accademia Nazionale dei Lincei per il 28 novembre, in occasione dei 25 anni di Media Duemila, diventerà  – nella prima parte della giornata – un’occasione per ricordare la figura e l’opera di Giovanni Giovannini, giornalista e grande innovatore. Hanno confermato la loro partecipazione, tra gli altri, il sottosegretario alla presidenza del Consiglio, Gianni Letta, il presidente della Fieg, Carlo Malinconico e dell’Isimm Enrico Manca, il presidente dell’Accademia dei Lincei Giovanni Conso, l’amministratore delegato di RCS Antonello Perricone, Sebastiano Sortino dell’Agcom, Sergio Lepri, direttore dell’Ansa per quasi un trentennio e l’attuale direttore dell’Ansa, Giampiero Gramaglia che introdurrà  e modererà  i lavori. Nel pomeriggio, la parte del convegno dedicata ai “nati digitali”, l’ultimo grande interesse di Giovannini, sarà  aperta dall’on. Paolo Romani, sottosegretario alle Comunicazioni e vedrà  la partecipazione di massmediologi di fama internazionale come Derrick de Kerckhove, il continuatore della Scuola di Toronto di Marshall McLuhan, ed il prof. Michael Wesch, docente alla Kansas University che terrà  la Lectio magistralis su “La cultura dei ragazzi nati digitali”.