TLC

10 novembre 2008 | 0:00

MOTOROLA: BRESSO E CHIAMPARINO SCRIVONO A SOCIETA’ USA

MOTOROLA: BRESSO E CHIAMPARINO SCRIVONO A SOCIETA’ USA


(ANSA) – TORINO, 10 NOV – La presidente della Regione Piemonte, Mercedes Bresso e il sindaco di Torino, Sergio Chiamparino, hanno scritto alla Motorola, negli Usa, per chiedere che siano più lunghi i tempi per la chiusura del Centro Ricerche di Torino dove lavorano 370 ingegneri e ricercatori. Hanno ribadito inoltre la disponibilità  degli enti locali a collaborare alla ricerca di un nuovo acquirente. L’azienda ha annunciato oggi nell’incontro in Regione che chiederà  al ministero la cassa integrazione in deroga (i 370 lavoratori non potrebbero usufruire dell’ammortizzatore sociale perché l’azienda è stata iscritta dal’Inps nel settore del terziario). Alla riunione hanno partecipato l’assessore regionale Andrea Bairati, il presidente degli industriali torinesi, Gianfranco Carbonato, il rettore del Politecnico, Francesco Profumo il direttore del centro torinese della Motorola, Massimo Marcarini. “Siamo preoccupati per l’occupazione e vogliamo evitare – ha sottolineato Bairati – soluzioni che disperdano le professionalità  del centro Motorola in mille rivoli. Siamo tutti disponibili a cercare delle soluzioni”. I lavoratori (la metà  si è iscritta ai sindacati di categoria) oggi si sono riuniti in assemblea e hanno nominato i delegati. Il primo incontro sindacale con l’azienda è stato anticipato a mercoledì pomeriggio.