TELECOM: BOLIVIA DOVRA’ PRESENTARSI ALL’ICSID PER ENTEL

TELECOM: BOLIVIA DOVRA’ PRESENTARSI ALL’ICSID PER ENTEL
 
(ANSA) – LA PAZ, 11 NOV – Euro Telecom International (Eti) è riuscita a far sì che la Bolivia debba presentarsi al Centro internazionale per la risoluzione delle controversie sugli investimenti (Icsid), l’organismo di arbitraggio della Banca Mondiale, in merito alla decisione dello scorso maggio del presidente Evo Morales di nazionalizzare Entel, la compagnia di telecomunicazioni gestita dalla società  italiana dal 1995 con il 50,1% delle azioni. Lo ha reso noto oggi il ministro senza portafoglio, Hector Arce in un’intervista rilasciata alla radio Red Erbol. Il ministro ha precisato che ha già  consultato a Washington “numerosi specialisti e legali” per affrontare quella che ha definito “una causa inedita” perché, ha sottolineato, “é la prima volta che si obbliga uno Stato a presentarsi davanti all’Icsid”, in riferimento al fatto che, a suo tempo, la Bolivia non aveva riconosciuto l’organismo come sede per il contenzioso con Telecom. L’Eti, in prima istanza era ricorsa all’arbitraggio per il trasferimento allo Stato della quota di azioni che erano in mano a un fondo pensioni e, successivamente, ha ampliato tale passo per la totalità  del suo pacchetto espropriatole con la nazionalizzazione. Nell’intervista, Arce ha precisato che la prima udienza dovrebbe svolgersi il prossimo dicembre ed ha assicurato che il governo “non è disposto alla conciliazione”.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Articoli correlati

Mai parlato con Niel della partecipazione di Iliad in Telecom, dice De Puyfontaine. E su Mediaset: per ora nessuna collaborazione, ma in futuro…

Vivendi acquista un ulteriore 0,86% di azioni Telecom. Jp Morgan limita la sua partecipazione al 9,9%

Tiscali: dimissioni per il Cda e il collegio sindacale al termine del processo di fusione con Aria. Convocata per il 16 febbraio l’assemblea dei soci