Televisione

12 novembre 2008 | 0:00

SANREMO: IN ARRIVO REGOLAMENTO, ANCHE UNA GARA SOLO SU WEB

SANREMO: IN ARRIVO REGOLAMENTO, ANCHE UNA GARA SOLO SU WEB


(ANSA) – ROMA, 12 NOV – Con la firma della nuova convenzione tra Rai e Comune di Sanremo per gli anni dal 2009 al 2011 da parte del commissario prefettizio Umberto Calandrella, può partire ufficialmente l’organizzazione del prossimo festival di Sanremo. La Rai potrà  quindi usare ancora il nome e il marchio Sanremo, e il Comune nei prossimi tre anni riceverà  ogni anno dalla Rai 9.023.679,44 euro (oltre Iva). La convenzione era stata già  approvata dal Cda Rai, firmata dal sindaco di Sanremo e dalla giunta comunale, e approvata in commissione consiliare. Ma la crisi della maggioranza di centrosinistra ha provocato lo scioglimento del consiglio comunale, impedendo di fatto di arrivare al voto formale. Il nodo si è sciolto ieri, quando è subentrato il commissario prefettizio, che ha poteri di firma e l’incarico di portare avanti le attività  di natura normale. A questo punto, la macchina organizzativa in casa Rai potrà  spingere sull’acceleratore, considerando che i tempi sono abbastanza stretti rispetto alla partenza del Festival che quest’anno, in anticipo rispetto agli anni passati, si svolgerà  dal 17 al 21 febbraio. Secondo quanto si è appreso, il primo atto costitutivo del Festival, ovvero il regolamento, sarà  reso pubblico nei primi giorni della prossima settimana. Il regolamento conterrà  alcune sorprese, anticipate come indiscrezioni nei giorni scorsi, che al momento sono confermate: oltre ai Campioni e ai Giovani, ci sarà  una terza gara tra giovani artisti che avrà  un percorso a se stante: infatti non si svolgerà  sul palco dell’Ariston, ma solo su Internet. Per quanto riguarda la firma del contratto di Paolo Bonolis, negli ambienti vicino all’organizzazione si parla di un semplice “atto formale”, visto che tra la Rai e il direttore artistico gli accordi erano già  stati raggiunti. Firmata la convenzione, nei prossimi giorni saranno definiti i passaggi e le formalità  del caso e saranno conclusi i necessari scambi di corrispondenza.