New media

12 novembre 2008 | 0:00

Da oggi su Google è possibile visitare on line la Roma imperiale

Da oggi su Google è possibile visitare on line la Roma imperiale


Con un click tutti i dettagli dei palazzi del 320 d.C.


Roma, 12 nov. (Apcom) – Girare tra i palazzi della Roma imperiale dell’epoca di Costantino, nel 320 d.C., ammirando i dettagli dei palazzi, dei monumenti, delle strade. Da oggi è possibile con Google, che mette a disposizione una ricostruzione tridimensionale navigabile gratuitamente on line. Il progetto è stato presentato oggi in Campidoglio dalla società  insieme al sindaco della capitale, Gianni Alemanno.


La ricostruzione, che si basa in parte anche sul plastico realizzato a metà  ’900 dall’architetto Italo Gismondi e conservato al museo di Civiltà  Romana dell’Eur, comprende 6.700 edifici ed è accompagnata da video documentari tratti dall’archivio Rai, che sono collegati, nella navigazione, nei punti pertinenti. L’intera ricostruzione è navigabile con il programma Google Earth, liberamente scaricabile dal sito del colosso di internet, ma tutti i documentari Rai sono visualizzabili anche senza il software su www.youtube.it/romaantica.


Il progetto, intitolato “Rome Reborn” è il frutto di una collaborazione tra gli studenti del Cultural Virtual Reality Laboratory e dell’Experimental Technology Center dell’università  della California, del Reverse Engineering Lab del politecnico di Milano e dell’Institute for Advanced Technology nell’università  della Virginia. Con la collaborazione della società  Past Perfect Productions e del team 3D Google il modello è stato portato trasposto, tecnicamente come un layer, su Google Earth.


“Noi ospitiamo continuamente turisti che, per capire come era fatta la città , devono usare l’immaginazione e la fantasia”, ha sottolineato Alemanno. “Gli intellettuali non hanno problemi in questo. Ma per raggiungere un pubblico più ampio ora abbiamo uno strumento più forte e più concreto. Dobbiamo – ha concluso – ringraziare Google per questo”.