CINEMA: ‘CLOROFILLA’, IL FESTIVAL SI FA SU FACEBOOK

CINEMA: ‘CLOROFILLA’, IL FESTIVAL SI FA SU FACEBOOK


(AGI) – Grosseto, 12 nov. – Un festival “mignon” che cerca di allargare i propri orizzonti e lo fa attraverso il social network Facebook. E’ la nuova scommessa del Clorofilla film festival di Grosseto in programma durante l’estate 2009 ma che gia’ pensa alla prossima edizione coinvolgendo “amici” della rete. Il Clorofilla film festival pero’ oltre all’evento estivo ha in programma una serie di appuntamenti che da novembre si protrarranno fino a maggio. “Si tratta di un’esigenza che sentiamo da tempo – spiegano gli organizzatori – e che ci permette di superare l’idea di festival che si consuma in pochi giorni e di creare un legame piu’ forte e continuativo con il territorio”. Seppure la nuova configurazione sia ancora in via di definizione, l’intento e’ proprio quello di realizzare iniziative in modo permanente che coprano tutto l’anno e che coinvolgano i giovani nella sua realizzazione ma anche luoghi diversi della citta’ di Grosseto o dei Comuni della Provincia. “E’ un festival aperto ai suggerimenti, alle suggestioni che possono arrivare da chi ama e vive il cinema. In questo modo – continuano gli organizzatori – possiamo ascoltare quello che ci consigliano gli “addetti ai lavori” cosi’ come chi frequenta teatri e cinema da spettatore”. Il Clorofilla film festival sfugge i “canoni” delle manifestazioni cinematografiche perche’ oltre ad avere un budget minimo – la scorsa edizione e’ stata realizzata con 20.000 euro – non ha nemmeno un direttore artistico, ma l’intento e’ quello di unire gente di spettacolo che non hanno voglia di glamour o red carpet in favore di una iniziativa all’insegna della convivialita’. Coloro che vogliono contribuire alla realizzazione del prossimo Clorofilla con suggerimenti e idee possono iscriversi al gruppo ‘I Clorofillati’ su Facebook.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Articoli correlati

Venticinque milioni in più per il tax credit per il cinema. Il ministro Franceschini: uno strumento di sostegno che sta conoscendo un successo straordinario

Dalle serie tv, agli spettacoli comici passando per le produzioni made in Italy. Conto alla rovescia per l’arrivo di Netflix nel nostro paese

Dalla revisione di tax credit e quote di partecipazione, al nuovo modello per la negoziazione dei diritti. Governo al lavoro per il rilancio del settore audiovisivo