Editoria

17 novembre 2008 | 0:00

Fiera Milano/ Artusi: Joint venture in India molto vicina

Fiera Milano/ Artusi: Joint venture in India molto vicina
Crisi impone a fiere investimenti e internazionalizzazione


Rho Pero (Milano), 17 nov. (Apcom) – L’amministratore delegato di Fiera Milano, Claudio Artusi, ha detto che l’avvio della joint venture con la Fiera di Hannover per l’organizzazione di manifestazioni in India è “molto vicina”. Un’iniziativa che segue, ha detto a margine della Fiera Matching, la collaborazione molto positiva già  messa in pratica in Cina. A suo parere la crisi finanziaria internazionale impone infatti una “mutazione genetica” delle fiere che include un approccio verso il cliente inteso più come partner, investimenti in nuovi servizi e internazionalizzazione degli eventi.


Gli investimenti, ha continuato, riguardano in particolare l’ampliamento e la valorizzazione del portafoglio di servizi che Fiera Milano offrirà  ai propri clienti con una maggiore attenzione per l’editoria, gli internet e i congressi. Per l’internazionalizzazione occorre invece puntare sulla promozione “di quanto facciamo all’estero” come l’iniziativa in Cina, quella prossima in India, e altre diverse come quella in programma in Corea del Sud.


Artusi ha lodato in particolare il nuovo modello di fiera introdotto dalla Compagnia delle opere Con Matching. “Un modello – ha detto – che sta contaminando altre fiere” basato più sul sistema di relazioni personali che sul modo di esporre un prodotto. “Dobbiamo accelerare questa mutazione genetica – ha concluso – e passare da soggetto che vende spazi e servizi a partner degli espositori, quasi un socio”.