Editoria

19 novembre 2008 | 0:00

MEDIA: SETTIMANALE DIOCESANO PADOVA IN BRAILLE

MEDIA: SETTIMANALE DIOCESANO PADOVA IN BRAILLE


(ASCA) – Padova, 19 nov – Era stato annunciata come una delle iniziative dell’anno del centenario ed ora e’ realta’: la Difesa del popolo, il settimanale diocesano di Padova, dal 9 novembre viene stampata anche in braille, il codice di scrittura inventato nel 1829 da Louis Braille e ancora attuale, che permette la lettura ai non vedenti. ”Anche utilizzando una macchina di lettura, per un non vedente e’ difficile accedere alla carta stampata – ha commentato Davide Cervellin, presidente di Tiflosystem in un’inchiesta dedicata dalla Difesa del popolo alla ‘Tecnologia amica di chi non vede’ -. Pensiamo alla prima pagina di un quotidiano: ci sono grandi foto, sommari, rimandi a pagine interne… Meglio andare on line, anche se la sintesi vocale non distingue tra titolo e testo: tutto viene letto con lo stesso tono e sembra apparire sullo stesso piano. Diverso e’ se leggo un testo in braille: sento le maiuscole, ad esempio. Il tatto e’ il senso primario dei ciechi e l’informazione ascoltata, pur veloce e immediata (ma frammentata), rischia di farlo perdere”.