New media

24 novembre 2008 | 0:00

INTERNET: FCP, A OTTOBRE +18% FATTURATO PUBBLICITARIO

INTERNET: FCP, A OTTOBRE +18% FATTURATO PUBBLICITARIO


(ANSA) – ROMA, 24 NOV – Nonostante la crisi finanziaria, continua l’andamento positivo del mercato pubblicitario on line: a ottobre – secondo i dati dell’Osservatorio Fcp (Federazione concessionarie di pubblicità )-Assointernet il fatturato pubblicitario registra un +18% rispetto allo stesso mese 2007. In particolare – segnala la Fcp – la tipologia Ad banners cresce del +24%; Sponsorizzazioni e bottoni del +20%; Altre Tipologie del +26%; SMS del +2%, E-mail e newsletter del +8%. Si registra invece una flessione della tipologia Keywords del -8%. L’andamento del mese di ottobre 2008, rispetto allo stesso mese del 2007, registra un incremento totale del +16%. Considerando ogni tipologia di prodotto, si rileva che Ad banners e Sponsorizzazioni e bottoni crescono rispettivamente del +37% e del +24%; la voce Altre tipologie presenta un incremento del +4%; diminuiscono invece del -14% gli SMS, – 12% le E-mail e newsletter e del -18% le Keywords. Considerando l’anno in corso, il mese di ottobre 2008 ha registrato in totale un incremento rispetto al mese di settembre 2008 (+ 17%). Nel dettaglio: Ad banners +27%, Sponsorizzazioni e bottoni + 30%, Altre Tipologie +4%, SMS +4%, E-mail/Newsletter -4%, Keywords +1%. Fcp ricorda che nel 2007 i fatturati dichiarati erano lordi e nel 2008 le dichiarazioni sono tutte relative ai fatturati netti. “Nonostante la grave crisi finanziaria globale abbia colpito anche l’Italia e tutto il settore dei media tradizionali – commenta il presidente di Fcp-Assointernet, Carlo Poss – continua l’andamento positivo del mercato pubblicitario online anche in ottobre, attestandosi al +18% rispetto allo scorso anno. Tutti i posizionamenti di pubblicità  ‘display’ sono in crescita e questo dimostra che le aziende credono anche nell’online. Tuttavia, l’incertezza sulla fine dell’anno e sul 2009 dell’intero comparto media va comunque tenuta in attenta considerazione, anche se ci auguriamo che per il media online possa essere una grande opportunità  rispetto agli altri mezzi”.