Cinema

27 novembre 2008 | 0:00

OSCAR: CIAK SCOMMETTE SU DICAPRIO-WINSLET E GOMORRA

OSCAR: CIAK SCOMMETTE SU DICAPRIO-WINSLET E GOMORRA


ROMA (ITALPRESS) – In attesa delle nomination, previste per il 22 gennaio, sale la febbre da Oscar: CIAK, il mensile di cinema diretto da Piera Detassis, nel numero in edicola domani, anticipa tutti i possibili candidati alla statuetta indicando anche le possibilita’ reali dei film in nomination. A sorpresa, undici anni dopo il trionfo di “Titanic” (11 Oscar) la coppia DiCaprio-Winslet potrebbe fare un clamoroso bis con “Revolutionary road”, tratto dall’omonimo libro di Richard Yates del 1961. CIAK da’ anche per certo l’Oscar postumo a Heath Ledger, scomparso lo scorso gennaio, per la sua interpretazione ne “Il cavaliere oscuro” (sarebbe la seconda volta, dopo Peter Finch in “Quinto Potere”, che un attore riesce a conquistare un Oscar da defunto) mentre tra gli attori protagonisti dovrebbe dominare Frank Langella nei panni del presidente del Watergate in “Frost/Nixon”. Altissime anche le probabilita’ di nomination (e perfino vittoria) per il nostro “Gomorra” come miglior film straniero, con Martin Scorsese in prima fila a sostenerlo.
Salgono le quotazioni per Sean Penn, militante gay in “Milk” di Gus Van Sant, film che grazie alle recenti polemiche sulla Proposition 8 (legge che boccia il matrimonio tra persone dello stesso sesso) e’ diventato un simbolo della lotta omosessuale.
Altro candidato serio alla statuetta e’ “Doubt” di John Patrick Shanley che, per la sua piece teatrale su un caso di pedofilia in una scuola parrocchiale nella Brooklyn del 1964, ha gia’ vinto il Pulitzer e il Tony Award e potrebbe ora portare Meryl Streep alla terza statuetta come miglior attrice.