TV: SKY, DALL’1 DICEMBRE NUOVO CANALE MEDIASET PLUS

TV: SKY, DALL’1 DICEMBRE NUOVO CANALE MEDIASET PLUS


ROMA (ITALPRESS) – A partire dall’1 dicembre 2008 un nuovo canale di intrattenimento arricchira’ l’offerta di SKY.
E’ Mediaset Plus, che sul canale 123 del bouquet Sky offrira’ il meglio dei programmi delle tre Reti Mediaset, ospitandoli in una nuova collocazione giornaliera, rispetto alla programmazione free to air e in orari e giorni differenti. La programmazione di Mediaset Plus sara’ costruita sulla base dei programmi identificativi delle tre Reti Mediaset, e rivolgera’ grande attenzione al mondo dell’informazione, con 3 edizioni dei TG Mediaset posticipate di un’ora: l’edizione principale del Tg5 alle 21, e Studio Aperto alle 13.30 e alle 19.30.
Il nuovo canale offrira’ inoltre il meglio della programmazione di Canale 5, Italia 1 e Rete 4, le fiction di successo prodotte da Mediaset, a cominciare in dicembre da Distretto di polizia 8, Anna e i 5, Il capo dei capi, Amiche mie, Il sangue e la rosa, senza dimenticare il seguitissimo appuntamento quotidiano con Centovetrine.
Ed ancora, talk show e current affairs, con i capisaldi dell’attualita’ televisiva come Matrix condotto da Enrico Mentana e il Maurizio Costanzo Show. Entrambi i programmi saranno trasmessi in prima serata.
La rete ospitera’ anche le rubriche di approfondimento, attualita’, spettacolo, lifestyle che appartengono alla storia di Mediaset, da Verissimo a Nonsolomoda, da Terra a Sipario, a cui si aggiungono Pianeta Mare e Melaverde.
In piu’ troveranno spazio all’interno del canale tutte le novit5 lanciate in autunno, come Mattino 5 e Pomeriggio 5 oltre naturalmente ai celebri successi di pubblico quali Amici, Forum, Uomini e Donne e Le Iene.


 

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Articoli correlati

Convocata per le 14:30 di oggi un’assemblea del Cdr di Rainews con Usigrai e Fnsi

Freccero: il ritorno in Rai di Grillo? Sarebbe la prova che il servizio pubblico è una tv indipendente. Oltre a lui mi piacerebbe rivedere anche Benigni, Celentano e Fiorello

Il Pd contro Ciao Darwin: casting torinese riservato a razzisti ed omofobi