Cinema

28 novembre 2008 | 0:00

CINEMA: ‘LE GIORNATE’ PROFESSIONALI A SORRENTO PER 3 ANNI

CINEMA: ‘LE GIORNATE’ PROFESSIONALI A SORRENTO PER 3 ANNI


(ASCA) – Napoli, 28 nov – Le ‘giornate professionali di cinema’ si terranno sicuramente a Sorrento fino al 2010. L’accordo, raggiunto pochi giorni fa, e’ stato reso noto nel corso di una conferenza stampa per la presentazione della 31* edizione della manifestazione che si terra’ a Sorrento dal 1* al 5* dicembre prossimi. Organizzata dall’Anec (Associazione nazionale esercenti cinema), dall’Anem (Associazione nazionale esercenti multiplex) e dall’Anica (Associazione nazionale industrie cinematografiche audiovisive e multimediali), l’appuntamento per i professionisti del cinema si apre quest’anno, per la prima volta, alla cittadinanza e ai turisti. Grazie, infatti, all’impegno del ministero per i Beni e delle Attivita’ culturali, della Regione Campania, della Fondazione e del comune di Sorrento, della Film Commission Regione Campania, le anteprime cinematografiche del 2009 saranno aperte al pubblico superando la ‘barriera’ degli addetti ai lavori, impegnati annualmente. L”apertura’ a cittadini e turisti sara’ possibile grazie a ulteriori contributi del Mibac (130mila euro) e della Fondazione Sorrento (100 mila euro). A quest’ultima dovrebbe andare il contributo della regione Campania. L’altra, significativa, novita’ della 31* edizione e’ l’immagine, con tanto di logo che – si spera – diventi permanente. L’immagine proietta una particolare prospettiva del Vesuvio fotografata dall’Hilton Sorrento Palace, opera di Carlo Alfaro e poi ritoccata col digitale. ”Le Giornate” riassumono l’idea del confronto fra tutti gli ‘attori’ dell’industria cinematografica italiana. Presenti, alla conferenza stampa Luigi Grispello, il vicepresidente nazionale Agis e presidente dell’Unione Agis Campania, Gino Zagari, in rappresentanza di Anica/Anem, Marco Fiorentino, sindaco di Sorrento, Maurizio Gemma della Film Commission Regione Campania, Remigio Truocchio, responsabile organizzativo de ‘Le Giornate’.