Internet e tlc – Google. Sotto esame l’accordo con Yahoo!

Da ‘Prima comunicazione’, numero 386, Luglio-Agosto 2008


Quando Google e Yahoo! qualche settimana fa hanno firmato un accordo per la condivisione di parte della pubblicità  on line che prevede la presenza di annunci commerciali targati Google sulle pagine dei risultati di ricerca di Yahoo!, hanno deciso di posticiparne di tre mesi e mezzo l’entrata in vigore per consentire ai regolatori di esaminarlo. Ed effettivamente il dipartimento della Giustizia americano ha aperto un’indagine formale antitrust in merito alla vicenda, come ha rivelato il 2 luglio scorso il Washington Post. La cosa non ha suscitato grande stupore dal momento che una partnership tra i due leader mondiali delle ricerche on line – Google con una fetta di mercato del 62,4% e Yahoo! con una quota del 12,8% (ultimi dati ComScore) – non può passare inosservata.
Secondo i termini del contratto – di una durata di 10 anni (4 iniziali, più due rinnovi da 3 anni opzionali) – la società  di Sunnyvale potrà  mostrare gli annunci di Google accanto ai suoi risultati di ricerca e inserire annunci contestuali sulle sue proprietà  web e i suoi servizi di advertising. Data la natura non esclusiva del contratto, Yahoo! potrà  stringere accordi simili con altri provider di pubblicità , conservare i rapporti esistenti con i propri inserzionisti, avvalendosi, nei mercati al di fuori degli Stati Uniti e del Canada, del proprio programma di advertising basato sulla piattaforma Panama.
In attesa del verdetto delle autorità  competenti in materia di concorrenza, c’è da notare che con questa operazione Yahoo! ha dato anche una chiara risposta alle avance di Microsoft, che tramite l’acquisizione di Yahoo! cerca proprio di contrastare il predominio di Google  nella pubblicità  on line. Per l’Internet company fondata da David Filo e Jerry Young l’accordo con Google rappresenta un’opportunità  da 800 milioni di dollari di ricavi all’anno, ai quali vanno aggiunti altri 250-450 milioni derivanti dal nuovo flusso di affari.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Articoli correlati

L’edizione 2018 del ‘Grande Libro dello Sport e Comunicazione’ in edicola, allegata a ‘Prima’, e disponibile in digitale

Fatti del mese – Pagina 13 corretta

La nuova edizione di ‘Uomini Comunicazione’