Scelte del mese

17 dicembre 2008 | 0:00

Agenzie di stampa – Ansa. Contro le clonazioni

L’articolo riprodotto su Primaonline.it è un estratto di quello pubblicato nel numero 365, Setttembre 2006, di ‘Prima’


“Abbiamo voluto dare un segnale forte per fare cessare l’illecito”, dice senza tanti complimenti l’avv. Susanna Pedri, responsabile dell’ufficio legale dell’Ansa. È che l’agenzia stampa si era trovata a essere vittima di una truffa per altro molto frequente su Internet. Il 60% delle notizie che apparivano sul sito di una presunta agenzia denominata Age (Agenzia giornalistica Europa) non erano altro che la ricopiatura di takes dell’Ansa a cui veniva indebitamente sostituita l’intestazione e la sigla dell’autore.
La copiatura, la distribuzione e la commercializzazione illecita di parte del notiziario Ansa sono subito arrivate sotto gli occhi dell’ufficio di Via della Dataria che ha come compito proprio quello di monitorare gli illeciti e di individuare i siti che copiano le notizie e le foto di propria pertinenza.
“La vicenda risale a un anno e mezzo fa”, dice l’avv. Pedri, “e quando abbiamo capito che quel sito si era impossessato indebitamente del nostro prodotto nel novembre scorso abbiamo avvisato la Polizia postale che è l’organo di polizia addetto a questo tipo di indagini”.