Quotidiani – Gazzettino. Stop a Caltagirone

L’articolo riprodotto su www.primaonline.it è un estratto di quello pubblicato nel numero 356, Novembre 2005, di  ‘Prima Comunicazione’


È Il Gazzettino di Venezia. Il pretendente al controllo del più importante quotidiano del Nordest, fondato nel 1887 e controllato dalla Sep, è il Gruppo Caltagirone, che attraverso complicate operazioni di ingegneria
finanziaria e societaria sta tentando di acquistare il pacchetto di maggioranza della Sep stringendo alleanze spurie ma determinanti con un gruppo di azionisti dello stesso Gazzettino. I resistenti a oltranza sono i Benetton, attualmente azionisti con la Edizione Holding spa al 24,45%, che non hanno alcuna intenzione di mollare la preda, tanto da affidarsi ai ‘mastini’ dello studio di Guido Rossi per difendere la loro posizione.
È una guerra ancora in corso che si combatte a colpi di memorie e arbitrati. Di recente il gruppo Benetton ha segnato un punto a suo favore quando i suoi legali hanno ottenuto dal tribunale di Venezia il sequestro di un pacchetto di azioni che avrebbe consentito a Caltagirone di vincere la partita. Ma per capire che cosa sta avvenendo nella guerra editoriale del Nordest, giocata molto sotto traccia, bisogna partire dall’inizio.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Articoli correlati

L’edizione 2018 del ‘Grande Libro dello Sport e Comunicazione’ in edicola, allegata a ‘Prima’, e disponibile in digitale

Fatti del mese – Pagina 13 corretta

La nuova edizione di ‘Uomini Comunicazione’