Radio- R101. Punta su Scotti e Panicucci

L’articolo riprodotto su www.primaonline.it è un estratto di quello pubblicato nel numero 356, Novembre 2005, di  ‘Prima Comunicazione’


Il 26 ottobre è stata inaugurarata la nuova sede di R101. Negli studi milanesi di via Ventura 3 (che prendono il posto di quelli in via Locatelli) sono arrivati per l’occasione i vertici di Mondadori, a cominciare dal presidente Marina Berlusconi e dall’amministratore delegato Maurizio Costa. Intorno a loro e a molti direttori delle testate del gruppo si è schierato tutto lo staff del network guidato dall’amministratore delegato della controllata Monradio, Carlo Mandelli, e dallo station manager Francesco Perilli. Nei nuovi studi digitali da qualche settimana è comparso anche Gerry Scotti. In attesa di confermare ufficialmente la posizione che dovrebbe assumere all’interno del network (vedi Prima n. 355) il presentatore per la diretta quotidiana ha scelto un approccio senza enfasi, evitando di spettacolarizzare la sua presenza. Lo si può ascoltare dal lunedì al venerdì intorno alle 9,30 all’interno del programma ‘Carica di 101’. Per il suo ritorno Scotti, che ha iniziato la carriera in radio, si è affidato alla rubrica ‘Il quesito del fagiano’, quiz che, tra il serio e il faceto, rievoca ‘La mezz’ora del fagiano’, un suo programma degli inizi degli anni Ottanta in onda sulla vecchia Radio 101. In arrivo negli studi di via Ventura c’è anche un altro personaggio televisivo, Federica Panicucci. Alla showgirl, che radiofonicamente ha esordito nel 1996 su DeeJay, sarà  affidato un gioco in onda il sabato pomeriggio.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Articoli correlati

La nuova edizione del ‘Grande Libro dell’Informazione’ disponibile con ‘Prima’ in edicola e in digitale

La nuova edizione di ‘Uomini Comunicazione’ è in edicola con ‘Prima Comunicazione’. La guida festeggia 30 anni e lancia il progetto W l’Italia

L’edizione 2018 del ‘Grande Libro dello Sport e Comunicazione’ in edicola, allegata a ‘Prima’, e disponibile in digitale