Internet. Yahoo! I progetti per il 2005

‘Prima Comunicazione’, numero 347, Gennaio 2005 – “Yahoo! ha acquisito Kelkoo, il motore di ricerca per lo shopping on line, nel marzo 2004 per 475 milioni di euro. In ottobre, Pierre Chappaz, fondatore e ceo di Kelkoo, è stato nominato presidente di Yahoo!  Europe, mentre Dominique Vidal, group managing director di Kelkoo, è diventato vice president e managing director europeo di Yahoo!. In dicembre poi Chappaz ha deciso di lasciare l’incarico e ora si gode i frutti della vendita”. Massimo Martini, managing director di Kelkoo Italia e da ottobre anche direttore generale di Yahoo! Italia (ha preso il posto di Alessandro Pegoraro, uscito dall’azienda), racconta così l’avvicendamento ai vertici di Yahoo! in Europa. È un po’ come la storia della Grecia che conquista i conquistatori romani. ‘Graecia capta ferum victorem cepit’, diceva Orazio. Il paragone non convince del tutto Martini: “Manteniamo le giuste proporzioni. È vero comunque che acquisendo una società  non si compra solo un brand ma anche le teste che lo hanno creato; e poi Yahoo! ha sempre messo al primo posto le persone”. Il nuovo incarico Massimo Martini se l’è guadagnato  aprendo la filiale italiana del motore di ricerca per lo shopping fondato nel 2000 in Francia da Chappaz e portandola alla profittabilità  in meno di tre anni. Quella di Kelkoo è una tipica storia da new economy: una start up di Internet che cresce rapidamente espandendosi in vari Paesi. A differenza di molte realtà  analoghe, cadute sotto i colpi della crisi, la crescita di Kelkoo non si interrompe. Oggi la società  è presente in dieci Paesi: Francia, Gran Bretagna, Italia, Germania, Norvegia, Olanda, Spagna, Danimarca, Belgio e Svezia. In pratica è il sito di commercio elettronico più grande d’Europa dopo Amazon ed eBay e una delle maggiori piattaforme di e-commerce advertising del continente. Kelkoo è un grande elenco di prodotti, suddivisi per categoria (casa, elettrodomestici, giochi, computer, libri, moda, gastronomia, eccetera). Sfogliando le sue pagine, oppure cercando un articolo specifico nel motore di ricerca, si ottiene un elenco di tutte le offerte presenti su Internet, con i relativi prezzi e i negozi on line dove comprare: un altro click e l’acquisto è fatto. “Il segreto del successo di Kelkoo”, spiega Martini, “è che fornisce un servizio ‘addictive’, che crea dipendenza perché è utile. Utile per i consumatori, che confrontando le offerte dei vari siti di e-commerce riescono ad acquistare ai prezzi più convenienti: abbiamo calcolato che facendo gli acquisti di Natale su Internet si poteva risparmiare il 20% rispetto ai negozi tradizionali. E utile ovviamente anche per i commercianti on line”.

______________________
Nella foto, Massimo Martini

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Articoli correlati

L’edizione 2018 del ‘Grande Libro dello Sport e Comunicazione’ in edicola, allegata a ‘Prima’, e disponibile in digitale

Fatti del mese – Pagina 13 corretta

La nuova edizione di ‘Uomini Comunicazione’