Case editrici – Condé Nast. Giammarco e Mondani vice president

La nascita di Vanity Fair ha provocato una rivoluzione organizzativa all’interno della divisione consumer della Condé Nast, a cui fanno capo anche i mensili Vogue, L’Uomo Vogue, Glamour, Gq, Ad e Traveller. L’arrivo, lo scorso anno, delle circa 70 persone che, fra redazione e pubblicità , lavorano a Vanity Fair, ma anche la necessità  per la casa editrice guidata da Giampaolo Grandi di essere molto più competitiva sul mercato in seguito al lancio del suo primo settimanale, hanno fatto maturare nei mesi scorsi l’esigenza di una diversa organizzazione sfociata nella scelta di affiancare per la prima volta all’amministratore delegato Grandi due manager con funzioni corporate: Ercole Giammarco, per sei anni responsabile degli specializzati e ora direttore generale di Vanity Fair, Glamour e Gq, è stato nominato vice president corporate development e si occuperà  dello sviluppo dei periodici e di nuove aree di business; Giuseppe Mondani, finora direttore generale di Vogue, L’Uomo Vogue, Ad e Traveller, è il nuovo vice president corporate advertising e governerà  la struttura di vendita che è stata unificata per tutte le testate. “Dal gennaio 2001 la divisione consumer ha una struttura in cui, su modello di quanto avviene negli Usa, al publisher è affidata la responsabilità  del conto economico della testata, raccolta pubblicitaria compresa”, spiega Domenico Nocco, entrato in Condé Nast otto anni fa come direttore finanziario, poi anche direttore del personale e oggi executive vice president finance. “Questa organizzazione ha dato ottimi risultati, anche grazie alla concorrenza interna: nel 2001 il fatturato di Condé Nast – al quale la divisione consumer concorre per circa l’80% – è salito a 108 milioni di euro con un margine operativo di 20 milioni; nel 2002 è stato di 116 milioni con un margine operativo di 25.

_______________________
Nella foto, Giampaolo Grandi

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Articoli correlati

La nuova edizione del ‘Grande Libro dell’Informazione’ disponibile con ‘Prima’ in edicola e in digitale

La nuova edizione di ‘Uomini Comunicazione’ è in edicola con ‘Prima Comunicazione’. La guida festeggia 30 anni e lancia il progetto W l’Italia

L’edizione 2018 del ‘Grande Libro dello Sport e Comunicazione’ in edicola, allegata a ‘Prima’, e disponibile in digitale