Emanuele Bruno – Da disoccupato a direttore di ‘Pubblicità  Italia’

Emanuele Bruno, siracusano, 45 anni, laurea in scienze politiche alla Statale di Milano, ha lavorato all’Electronic massmedia Edge, e per le riviste specializzate Strategia, Media Key, Pubblicità  Italia, Millecanali ed Eurosat, prima di aderire nel 2001 all’avventura di .com di cui diventa l’esperto di televisione. Nell’ottobre 2002 ne diventa direttore, ma il piano editoriale che aveva cominciato a elaborare, dopo soli sei mesi s’è trasformato in un piano di fuga dal giornale colato a picco. Da allora  s’è arrangiato collaborando a destra e a manca, con un’ovvia preferenza per i mezzi che si occupano di pubblicità , visto che la pubblicità  e le sue dottrine come marketing, informazione ed editoria sono il pane suo, quello della scienza e quello della pratica. Comanda una squadretta di sei giornalisti più collaboratori per gestire un sistema di mezzi, coordinati e sinergici, che vanno dal quotidiano e-mail Today Pubblicità  Italia al settimanale, al sito, alle guide professionali, ai premi della pubblicità .

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Articoli correlati

Il dl dignità diventa legge. Via libera dal Senato con 155 sì

Bonisoli: Cinecittà e Rai collaborino di più. Calo di spettatori nelle sale? Serve soluzione italiana

Cda Rai, Rousseau sceglie Coletti e Cellini come candidati M5S – CHI SONO