Associazioni – Ferpi. Festival mondiale delle relazioni pubbliche

Un grande convegno internazionale sull’etica nelle relazioni pubbliche, che si terrà  a Roma dal 19 al 21 giugno, e poi Toni Muzi Falconi chiude i suoi tre anni di presidenza della Ferpi, Federazione italiana relazioni pubbliche, un incarico assunto come una missione a cui ha dedicato il tempo, la passione e le energie che in altre epoche regalava alla politica.  Ma perché mettere insieme italiani, americani, neozelandesi, francesi, spagnoli, sudafricani e altri ancora (sono già  più di 400 i partecipanti iscritti) per discutere di qualcosa di così inafferrabile e legata alle culture locali come l’etica? E in un momento di grave crisi economica in cui le aziende e le istituzioni evitano se possono di spendere un euro in comunicazione? Toni Muzi è categorico quando dice: “Discutere del problema dell’etica nella nostra professione non è un capriccio di chi vuole essere politically correct. È un’esigenza. Se non ci diamo delle regole di comportamento solide e universali, il nostro settore rischia di andare a pezzi. Infatti da quando le relazioni pubbliche si sono diffuse in maniera pervasiva in tutte le organizzazioni private, pubbliche e sociali del mondo e da quando si riconosce ovunque che esse influenzano opinioni, comportamenti e decisioni private e pubbliche, le critiche (esterne, ma anche interne alla stessa comunità  professionale) crescono come funghi e arrivano ad affermare che le relazioni pubbliche anziché rafforzarlo (come abbiamo sempre creduto) indeboliscono e minano alla base il sistema democratico. Il fatto è che in molti casi (sicuramente minoritari, è vero, ma ai quali la stampa concede molto spazio) queste critiche sono fondate”.

______________________
Nella foto,
Toni Muzi Falconi

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Articoli correlati

La nuova edizione del ‘Grande Libro dell’Informazione’ disponibile con ‘Prima’ in edicola e in digitale

La nuova edizione di ‘Uomini Comunicazione’ è in edicola con ‘Prima Comunicazione’. La guida festeggia 30 anni e lancia il progetto W l’Italia

L’edizione 2018 del ‘Grande Libro dello Sport e Comunicazione’ in edicola, allegata a ‘Prima’, e disponibile in digitale