Personaggi – Paolo Lo Bascio. Wind controcorrente

Secondo Paolo Lo Bascio, responsabile della direzione operativa Internet e multimedia di Wind, fra due anni, con l’Umts, la società  di telecomunicazioni “entrerà  in pieno nel mondo dei media”. “E non saremo solo collettori di contenuti prodotti da altri, ma li produrremo noi stessi in partnership con editori e case discografiche”. “Nel nuovo mondo della convergenza digitale”, afferma Lo Bascio “diventano vincenti le idee e quindi la capacità  di conoscere il consumatore: che genere di musica preferisce, cosa acquista, eccetera; tutte cose che noi sappiamo dai nostri clienti, attraverso l’uso che essi fanno del telefonino e soprattutto dei portali inWind e Italia OnLine”. Portali che presto saranno unificati in un’unica struttura, in cui confluirà  il meglio di inWind (come la musica: vedi lo storico concerto on line di Mina del marzo scorso) e di Italia OnLine (come l’informazione: vedi il giornale on line News2000 realizzato da una redazione di 18 giornalisti). “Il processo di fusione dei due portali è alle battute finali”, afferma Lo Bascio. “Da gennaio saremo on line con il nuovo brand  e i nuovi contenuti e servizi e con un motore di ricerca ancora più potente. Per quanto riguarda il marchio, dobbiamo decidere tra due soluzioni: chiamare il nuovo portale Italia OnLine oppure Libero. La scelta sarà  fatta entro il 31 dicembre”. Ma i lavori proseguiranno anche nei mesi successivi. Il punto di arrivo sarà  un portale multiaccesso, accessibile cioè sia da Internet sia via Gprs e Umts, cioè dai telefonini multimediali di nuova generazione che trasmetteranno non solo voce e testi ma anche musica, immagini, filmati. “‘I contenuti che andremo a produrre per la convergenza saranno essenzialmente nuovi format (come quelli che Einstein e Endemol fanno per la tivù), musica e giochi”, dice Lo Bascio. “Per prepararci a questo obiettivo stiamo cominciando ad aggiungere al portale nuovi prodotti multimediali come le videomail e le notizie audio e video”.


_____________________
Nella foto, Paolo Lo Bascio
, direttore Internet e Multimedia di Wind. Nato a Roma nel 1952, dopo avere lavorato nel marketing e nella direzione commerciale di multinazionali (Johnson & Johnson, Squibb, Unilever-Algida e Ferrarelle-Sangemini) e di società  come Alitalia, Omnitel e Aeroporti Roma, nell’ottobre ’97 entra in Wind come responsabile sviluppo. Costituisce le quattro sedi operative regionali di Milano, Venezia, Roma e Napoli e segue la gara per l’Umts, vinta nell’ottobre del 2000; dal marzo di quest’anno si occupa del futuro, cioè degli sviluppi multimediali, da Internet all’Umts, rispondendo direttamente all’amministratore delegato Tommaso Pompei.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Articoli correlati

L’edizione 2018 del ‘Grande Libro dello Sport e Comunicazione’ in edicola, allegata a ‘Prima’, e disponibile in digitale

Fatti del mese – Pagina 13 corretta

La nuova edizione di ‘Uomini Comunicazione’