Cinema

17 dicembre 2008 | 0:00

CINEMA:VENDOLA,PUGLIA CREDE IN CULTURA MENTRE GOVERNO TAGLIA

 
SPE:CINEMA
2008-12-17 16:33
CINEMA:VENDOLA,PUGLIA CREDE IN CULTURA MENTRE GOVERNO TAGLIA
ROMA
(ANSA) – ROMA, 17 DIC – La Puglia “é all’opposizione rispetto all’idea della cultura che ha il governo nazionale, da cui è vista come marginale, parassitaria e una dispersione di risorse pubbliche. Mentre loro tagliano noi investiamo, nel cinema in particolare, perché siamo convinti possa essere anche una grande risorsa economica”. L’ha detto il presidente della Regione Puglia Nichi Vendola, alla presentazione, alla Casa del Cinema di Roma, della manifestazione Per il cinema italiano, in programma a Bari dal 12 al 17 gennaio. L’evento, dal costo complessivo di circa 600.000 euro, diretto da Felice Laudadio, presenterà  film in anteprima e sezioni competitive riservate a 15 lungometraggi scelti da 10 critici tra i migliori del 2008 (si va da Caos calmo a Pranzo di ferragosto), 15 corti e 13 documentari. A valutare i film saranno giurie popolari, presiedute rispettivamente da Michele Placido, Davide Ferrario e Corso Salani. In programma anche omaggi a Ugo Gregoretti, Andrea Camilleri e Nino Rota; i tributi a Tonino Guerra e Gianni Amelio, le retrospettive dedicate a Ennio De Concini e Ettore Scola, che sarà , anche protagonista, insieme a Placido, Laura Morante, Sergio Rubini, e Ferrario di cinque lezioni di cinema. Fra gli altri appuntamenti, spazio al convegno Quale 2009 per il cinema italiano? e alle rising stars (stelle nascenti) del cinema italiano, da Valentina Carnelutti a Filippo Nigro, da Michele Riondino ad Alba Rohrwacher. Per un cinema italiano, è promosso dalla Regione Puglia con L’Apulia Film Commission, il Comune di Bari e la Fondazione Cassa Risparmio di Puglia. (ANSA).
Y64-SAM/ S0B QBXB