Televisione

18 dicembre 2008 | 0:00

RAI: AIART, AD AUMENTO CANONE NON CORRISPONDE AUMENTO QUALITA’

RAI: AIART, AD AUMENTO CANONE NON CORRISPONDE AUMENTO QUALITA’


(ASCA) – Roma, 18 dic – ”E’ vero che l’aumento del canone e’ quantitativamente modesto, ma comunque non corrisponde a una crescita della qualita’. Dunque anche 1.5 euro in piu’ per noi sono troppi”. Lo afferma il presidente dell’Aiart (Associazione Spettatori Onlus) Luca Borgomeo. ”Il canone e’ percepito come una tassa odiosa proprio perche’ il servizio pubblico si e’ andato sempre piu’ omologando alle tv commerciali – continua Borgomeo – La qualita’ non puo’ essere scissa dal contributo che si chiede ai cittadini”.