TLC: ENRICO MANCA PRESIDENTE FONDAZIONE BORDONI

TLC: ENRICO MANCA PRESIDENTE FONDAZIONE BORDONI


(ANSA) – ROMA, 19 DIC – Enrico Manca è stato nominato oggi all’unanimità  presidente della Fondazione Ugo Bordoni, istituzione privata di alta cultura. All’insediamento è intervenuto il sottosegretario alle comunicazioni Paolo Romani, in quale – informa una nota – ha sottolineato il pieno sostegno del Governo alla Fondazione con particolare riferimento all’impegno per l’innovazione attraverso la banda larga nelle comunicazioni, le reti di nuova generazione, il processo di digitalizzazione della televisione e in più in generale per tutte le tematiche che investono il mondo delle comunicazioni. Enrico Manca lascia la presidenza dell’ISIMM (Istituto per lo Studio dell’Innovazione – Media Economia Società  Istituzioni), un Istituto di studio di ricerca e di alta formazione, da lui stesso fondato negli anni ’90 dopo setti anni trascorsi come Presidente della Rai. La Fondazione Bordoni e’ un’ istituzione privata di alta cultura, che ha lo scopo di effettuare e sostenere ricerche e studi scientifici applicativi nelle materie delle comunicazioni, dell’informatica, dell’elettronica e dei servizi multimediali con l’obiettivo di promuovere il progresso scientifico e l’innovazione tecnologica. Con il nuovo Statuto la ‘governance’ della Fondazione ha assunto un carattere pubblico: le designazioni dei setti componenti del consiglio di amministrazione sono fatte dal presidente del Consiglio e dal ministero per lo sviluppo economico con l’Autorità  per le garanzie nelle comunicazioni.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Articoli correlati

Mai parlato con Niel della partecipazione di Iliad in Telecom, dice De Puyfontaine. E su Mediaset: per ora nessuna collaborazione, ma in futuro…

Vivendi acquista un ulteriore 0,86% di azioni Telecom. Jp Morgan limita la sua partecipazione al 9,9%

Tiscali: dimissioni per il Cda e il collegio sindacale al termine del processo di fusione con Aria. Convocata per il 16 febbraio l’assemblea dei soci