Editoria

20 dicembre 2008 | 0:00

MEDIA: NEL 2008 SORPASSO RICAVI ONLINE SU PELLICOLA-DVD

MEDIA: NEL 2008 SORPASSO RICAVI ONLINE SU PELLICOLA-DVD
INTERNET E CELLULARI SUPERANO GLOBALMENTE SALE E VIDEONOLEGGI


(ANSA) – ROMA, 20 DIC – Sale cinematografiche e videonoleggi non hanno più il primato. Secondo le previsioni degli analisti, il 2008 si concluderà  con uno storico sorpasso dei canali di distribuzione online e mobile rispetto a quelli più tradizionali. Strategy Analytics stima infatti che Internet e cellulari chiuderanno quest’anno con un fatturato globale relativo al divertimento digitale (film, musica, tv, video, videogiochi) di 90 miliardi di dollari, pari ad oltre il 10% del totale, contro gli 83,1 miliardi del circuito cinematografico e del videonoleggio. Anche se a causa della crisi, nel 2009 questo risultato potrebbe non ripetersi, per gli esperti questo sorpasso era nell’aria già  da un po’ di tempo. Secondo Martin Olausson, direttore dell’unità  Digital media di Strategy Analytics, “il fatto che i ricavi dei media digitali ora superino quelli di sale cinematografiche e home video va a supportare i cospicui investimenti on-line fatti dalla maggior parte delle principali media company, creando portali come iTunes, Hulu, Joost e via dicendo, e servizi Mobile”. Nel suo complesso l’industria dell’intrattenimento – televisione, film, musica, videogiochi e la relativa pubblicità  – dovrebbe chiudere il 2008 con 845 miliardi di dollari di ricavi a livello mondiale, con una crescita su base annua del 5,8%, rispetto al 2007. Per il prossimo anno, le previsioni non sono altrettanto rosee, però, e gli analisti già  prevedono una flessione del 4,5% nel 2009, quando la crisi economica dovrebbe far sentire maggiormente il suo impatto. “Come quasi tutte le industrie, il settore dei media affronterà  un 2009 impegnativo”, rileva David Mercer, vicepresidente dell’unità  Comportamenti digitali consumatori della società  d’analisi. “Tuttavia – osserva – mentre i ricavi dai vettori tradizionali stagnano, i business model digitali danno ancora opportunità  di crescita, vitali per la prosperità  futura dell’industria”. Anche nei prossimi anni il mercato del digitale online e mobile dovrebbe continuare a godere di buona salute. In base alle stime di Strategy Analytics, infatti, i ricavi provenienti dall’online cresceranno a un tasso medio annuale del 18% fino al 2012, a fronte di un ben più contenuto 3% atteso per i canali tradizionali.