TLC

23 dicembre 2008 | 0:00

TELECOM: BRASILE, INVESTIMENTI E POSSIBILI ACQUISTI

TELECOM: BRASILE, INVESTIMENTI E POSSIBILI ACQUISTI


(ANSA) – SAN PAOLO, 23 DIC – La Telecom Italia sta studiando opportunità  di acquisizioni in Brasile, rivela oggi in un’intervista ad un quotidiano brasiliano il vicepresidente per l’America Latina, Carmelo Furci. “Il Brasile è molto importante per noi e puntiamo ad essere leader di mercato – rivela il manager al quotidiano Estado de S.Paulo – Perciò intendiamo investire a fondo nell’ infrastruttura, e allo stesso tempo ci guardiamo attorno per vedere se ci sono opportunità  di affari”. Da tempo corrono voci in Brasile di un interesse di Tim nei riguardi dell’Intelig, operatore di telefonia fissa e mobile legata al gruppo Docas, dell’imprenditore brasiliano Nelson Tanure. L’incorporazione dell’Intelig porterebbe alla Tim un’ampia rete di fibra ottica su tutto il territorio brasiliano, e quindi una miglior penetrazione nel mercato mobile, in particolare nelle trasmissione di dati. Furci non conferma né smentisce: “Ci interessa tutto quello che è legato alle telecomunicazioni”. Secondo il dirigente, per il 2009 Telecom Brasile riceverà  investimenti per 2,3 miliardi di real, pari a circa 750 milioni di euro. Nel 2008 gli investimenti sono stati di 3,3 miliardi di real, compreso l’esborso per l’acquisto della licenza pubblica per la fascia 3G.