New media

28 dicembre 2008 | 0:00

INTERNET: VIETATO A MINORI COME I FILM, PIANO GB

INTERNET: VIETATO A MINORI COME I FILM, PIANO GB


(ANSA) – LONDRA, 28 DIC – Il governo britannico pensa a regole internazionali per introdurre le classificazioni di vietato ai minori in uso per i film anche per le pagine web su Internet ritenute troppo violente o offensive. Lo rivela il ministro della cultura Andy Burham, citato dal quotidiano Daily Telegraph. Burham rende noto che sono in corso intense consultazioni con le autorità  statunitensi per stabilire regole comuni in materia. “Certi video che compaiono su Internet, come ad esempio scene di decapitazione di esseri umani, sono inaccettabili e per questo vanno fissati nuovi standard di decenza anche per il cyberspazio, a salvaguardia dei minorenni”. ha detto al quotidiano il ministro, padre di tre figli piccoli. I provvedimenti allo studio del governo britannico hanno già  sollevato polemiche tra le organizzazioni che si battono per la difesa della libertà  di espressione su Internet. “Non si tratta di far tornare indietro le lancette dell’orologio o tentare di violare la democraticità  della rete – ha controbattuto il ministro, scrive ancora il Daily Telegraph – ma è indubbio che esiste un vasto movimento di opinione che ha a cuore la protezione di chi è più vulnerabile a messaggi particolarmente violenti o offensivi”. Secondo un recente rapporto di un’organizzazione britannica, tre su quattro minorenni hanno dichiarato di sentirsi turbati dalle immagini viste su Internet.