FINMECCANICA: FIRMATO ACCORDO QUADRO TRA TELESPAZIO E DRS TECHNOLOGIES

FINMECCANICA: FIRMATO ACCORDO QUADRO TRA TELESPAZIO E DRS TECHNOLOGIES


(ASCA) – Roma, 29 dic – Telespazio (Finmeccanica/Thales) ha firmato un accordo quadro con DRS Technologies, acquisita da Finmeccanica nell’ottobre 2008, per fornire alla societa’ statunitense servizi di telecomunicazioni attraverso i satelliti italiani SICRAL e il proprio teleporto del Fucino. L’accordo, spiega una nota, ha portato alla firma di due contratti: con il primo, Telespazio potra’ fornire a DRS Technologies capacita’ satellitare attraverso i satelliti SICRAL della Difesa italiana mentre il secondo contratto prevede la fornitura a DRS Technologies di servizi di trasmissione satellitare (uplink) attraverso il Centro Spaziale del Fucino. Il contratto ha una durata di 7 anni, per un valore complessivo di 4 milioni di euro. ”Con la firma di tali accordi – sottolinea Finmeccanica – Telespazio entra a pieno titolo tra i fornitori preferenziali di servizi satellitari di DRS Technologies, avviando un processo di penetrazione nel mercato statunitense nei settori delle comunicazioni militari (Milsatcom) e dei servizi di teleporto (global network communications), con l’obiettivo di sviluppare ulteriormente le proprie attivita’ negli Usa nel campo dell’homeland security, della telemedicina e dell’e-learning. DRS Technologies, a sua volta, con questo accordo consolida le proprie possibilita’ di fornire connettivita’ alla Difesa americana nelle zone di teatro attraverso l’utilizzo di infrastrutture di terra (teleporto del Fucino) e capacita’ satellitare rese disponibili dal gruppo Finmeccanica”.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Articoli correlati

Mai parlato con Niel della partecipazione di Iliad in Telecom, dice De Puyfontaine. E su Mediaset: per ora nessuna collaborazione, ma in futuro…

Vivendi acquista un ulteriore 0,86% di azioni Telecom. Jp Morgan limita la sua partecipazione al 9,9%

Tiscali: dimissioni per il Cda e il collegio sindacale al termine del processo di fusione con Aria. Convocata per il 16 febbraio l’assemblea dei soci