Giornalisti/ Fnsi : 14 e 15 /1 chiarimento definitivo con la Fieg

Giornalisti/ Fnsi : 14 e 15 /1 chiarimento definitivo con la Fieg
Su parte normativa contratto e poi su parte economica


Roma, 30 dic. (Apcom) – “La Fnsi è pronta ad un chiarimento definitivo con gli editori per il rinnovo del contratto di lavoro dei giornalisti. Il 14 e il 15 gennaio prossimi la segreteria del Sindacato di categoria tornerà  ad incontrare la delegazione della Federazione Italiana Editori Giornali (Fieg) per verificare fino in fondo le possibilità  di chiusura del confronto sulla parte normativa del contratto, che attiene alla qualità  del lavoro, alle condizioni di libertà  e indipendenza dell’informazione nei processi di trasformazione dell’industria del settore”.
E’ quanto annuncia in una nota l’Fnsi in merito al confronto per il rinnovo del contratto di categoria.


Per l’Fnsi, dopo il chiarimento sulla parte normativa del contrato “dovrà  subito seguire la verifica delle compatibilità  economiche, in presenza di un quadro retributivo bloccato da quattro anni. In questi ultimi giorni dell’anno, dopo le conclusioni della conferenza dei comitati di redazione, Fnsi e Fieg hanno continuato il lavoro di verifica tecnica già  avviato e che sarà  portato a valutazione negli incontri formali di metà  gennaio. La Segreteria e la Giunta della Federazione della stampa, in vista degli appuntamenti programmati con la controparte, si riuniranno l’8 e il 9 gennaio prossimi.
Il Sindacato dei giornalisti – prosegue la nota – è più che mai impegnato a ottenere risposte positive per il necessario nuovo contratto, ritenuto, anche dalle più importanti cariche dello Stato, garanzia primaria per una stampa libera e per un’informazione professionale capace di generare valore.
La congiuntura rende il passaggio contrattuale ancora più decisivo ed ineludibile anche del recente passato. Accanto ad esso sarà  importante il tavolo governativo per il quale si è impegnato direttamente il Presidente del Consiglio. I grandi cambiamenti dell’industria dell’informazione – conclude il comunicato dell’ Fnsi – e la necessità  di disporre azioni di sistema per favorirne lo sviluppo e sostenere l’occupazione richiedono, infatti, adeguati interventi pubblici per determinare la crescita ed affrontare con coerenza, rispetto alle politiche economiche e sociali, tutte le fasi dei nuovi processi, dalle eventuali criticità  al rilancio”.
 
 

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Articoli correlati

La Regione Lazio presenta le azioni per l’editoria. Zingaretti: obiettivo ridare dignità al settore, sostenendolo

Priorità nel continuare a promuovere la lettura di libri, dice Pietro Grasso al convegno Il libro digitale

Pearson taglia 4 mila posti di lavoro. Annunciato il piano di ristrutturazione da mezzo miliardo di dollari