TV: ROMANI, IL DIGITALE NON E’ UN FAVORE A MEDIASET

TV: ROMANI, IL DIGITALE NON E’ UN FAVORE A MEDIASET


(AGI) – Roma, 8 gen. – Il digitale terrestre “non e’ un favore a Mediaset”. Lo ha detto Paolo Romani, sottosegretario alle comunicazioni, intervenuto questa mattina alla trasmissione “Radioanch’io” dedicata al rapporto tra tv pubblica e spot e alla quale ha preso parte anche il direttore generale della Rai Claudio Cappon, il senatore del Pd Vincenzo Vita e il presidente di Raisat Carlo Freccero. La sottolineatura di Romani e’ venuta dopo l’intervento di un ascoltatore che aveva appunto sostenuto che il digitale fosse una operazione mirata a favorire Mediaset piu’ che la Rai. Romani ha ricordato che “il digitale non l’abbiamo inventato noi ma l’Europa, che ha fissato una data di approdo. Voglio ricordare che e’ stato il centro sinistra ad avviare il discorso nel 2000 e poi nel 2006 ha fissato una scadenza, e adesso noi abbiamo anticipato quel traguardo perche’ la digitalizzazione consente un salto tecnologico notevolissimo per il paese”.
 

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Articoli correlati

Convocata per le 14:30 di oggi un’assemblea del Cdr di Rainews con Usigrai e Fnsi

Freccero: il ritorno in Rai di Grillo? Sarebbe la prova che il servizio pubblico è una tv indipendente. Oltre a lui mi piacerebbe rivedere anche Benigni, Celentano e Fiorello

Il Pd contro Ciao Darwin: casting torinese riservato a razzisti ed omofobi