EDITORIA: SCHMIDT (GOOGLE), NEANCHE NOI POTREMO SALVARE I GIORNALI

EDITORIA: SCHMIDT (GOOGLE), NEANCHE NOI POTREMO SALVARE I GIORNALI


(ASCA-CORRIERE COM.) – Roma, 9 gen – Google potrebbe salvare la carta stampata? No. ”Neanche l’attivazione di meccanismi di abbonamenti online effettuati via Google potrebbero servire” dice il Ceo del motore di ricerca, Eric Schmidt. Rispondendo al dibattito nato sulle pagine delle maggiori testate americane sulle strategie possibili per superare la crisi dell’editoria cartacea il numero uno di Google, in un’intervista pubblicata sull’ultimo numero della rivista Fortune, spiega che ”i giornali hanno costi troppo alti di stampa e distribuzione. E’ a rischio il modello di business di news a pagamento”. Internet, dice Schmidt, ha contribuito a diffondere ”una cultura delle libera informazione che si scontra con quello piu’ tradizionale della stampa a pagamento”. A detta di Schmidt, dunque, il declino della certa stampata sembra quasi irreversibile.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Articoli correlati

La Regione Lazio presenta le azioni per l’editoria. Zingaretti: obiettivo ridare dignità al settore, sostenendolo

Priorità nel continuare a promuovere la lettura di libri, dice Pietro Grasso al convegno Il libro digitale

Pearson taglia 4 mila posti di lavoro. Annunciato il piano di ristrutturazione da mezzo miliardo di dollari