Cinema

12 gennaio 2009 | 0:00

Cinema/ Al via ‘Future Film Festival’, dal 27 gennaio a Bologna

Cinema/ Al via ‘Future Film Festival’, dal 27 gennaio a Bologna


Tra film in concorso,in anteprima italiana, ‘Idiots and Angels’


Roma, 12 gen. (Apcom) – Si svolgerà  dal 27 gennaio al primo febbraio a Bologna l’11.ma edizione del ‘Future Film Festival’.
Tra i film in concorso per il Lancia Platinum Grand Prize e in anteprima italiana: ‘Idiots and Angels’, il nuovo film del regista indipendente statunitense Bill Plympton; ‘Sita Sings the Blues’ di Nina Paley, il musical d’animazione che ha vinto all’ultimo festival di Annecy il premio come miglior film e fonde diverse tecniche narrative e d’animazione per dar vita ad una fresca interpretazione del classico dell’epica Indiana Ramayana; ’20th Century Boys’ di Yukihiko Tsutsumi, tratto dal famoso manga di Naoki Urasawa, il grande successo cinematografico giapponese dell’anno, primo film della trilogia fantascientifica incentrata sul ‘Libro delle Profezie’.


In questa sezione rientra anche ‘Igor’, lungometraggio realizzato interamente in animazione 3D dallo studio francese Sparx e prodotto in Usa. Diretto da Tony Leondis, il film – si legge in una nota dell’organizzazione della kermesse – che è in attesa di distributori soltanto per l’Italia.


Tra i film fuori concorso, sempre in anteprima italiana: ‘The Tale of Despereaux’ di Sam Feel e Robert Stevenhagen, raffinato e originale film d’animazione ispirato alla pittura fiamminga del XVI secolo e in uscita in Italia il 24 aprile; ‘Underworld: Rise of the Lycans’ di Patrick Tatopoulos, terzo episodio e prequel della famosa saga che narra le origini della sanguinaria faida tra il popolo dei vampiri aristrocratici e i licantropi che un tempo erano loro schiavi; ‘Genius Party e Genius Party Beyond’, i due film ad episodi diretti dai più talentuosi animatori indipendenti giapponesi per la prima volta insieme.


I film in concorso saranno giudicati da una giuria di esperti composta dal regista Maurizio Forestieri, Franco La Polla, docente e di Storia del Cinema all’Università  di Bologna, e Massimo Germoglio, Executive Producer di Rumblefish.