Televisione

13 gennaio 2009 | 0:00

RAI: VIGILANZA, QUAGLIARIELLO “MORAL SUASION E NON REVOCA VILLARI”

RAI: VIGILANZA, QUAGLIARIELLO “MORAL SUASION E NON REVOCA VILLARI”


ROMA (ITALPRESS) – “La Giunta ha preso atto dell’iniziativa politica dai presidenti di gruppo del Pdl e ha deciso di riconvocarsi tra dieci giorni. Ma non siamo entrati nel merito del caso Villari”. Lo dice il vicepresidente del gruppo Pdl al Senato, Gaetano Quagliariello, al termine della giunta per il Regolamento di Palazzo Madama.
“Adesso sta alla politica risolvere questo caso – aggiunge -: abbiamo guadagnato altri dieci giorni”. Cosa fare? “Ora la situazione e’ ad un chiarimento anche grazie a Villari – sottolinea Quagliariello -: noi vogliamo che si possa arrivare ad una moral suasion e non tramite uno sbocco regolamentare. Abbiamo anche detto che noi non avremo mai approvato un cda Rai senza il concorso dell’opposizione. Ne’ potremo eleggere un presidente perche’ e’ necessaria una maggioranza qualificata”. Quagliariello ha concluso spiegando che la convocazione della Vigilanza per dopodomani “e’ un atto dovuto”, ma in questi dieci giorni “vanno trovate le soluzioni, altrimenti la Vigilanza e’ nell’impossibilita’ di lavorare e di esplicare atti dovuti. In quel caso sara’ necessario trovare una soluzione la piu’ istituzionalmente corretta”.
A chi gli chiede se sara’ necessario trovare un posto a Villari, l’esponente del Pdl risponde cosi’: “La politica non e’ un’occupazione di posti. Villari ha posto un problema di dignita’ politica al proprio partito. Questa e’ la soluzione politica”.