Editoria

13 gennaio 2009 | 0:00

EDITORIA: LETTERA APERTA GIORNALISTI ‘GAZZETTA’ A LETTORI

EDITORIA: LETTERA APERTA GIORNALISTI ‘GAZZETTA’ A LETTORI
 
(ANSA) – BARI, 13 GEN – Una lettera aperta dei giornalisti ai lettori della “Gazzetta del Mezzogiorno” è stata pubblicata oggi per dire no alla riduzione della foliazione del giornale. La lettera è firmata dal comitato di redazione e dall’assemblea dei redattori della ‘Gazzetta del Mezzogiorno’. I giornalisti evidenziano come da qualche giorno la Gazzetta si presenta in edicola con una foliazione ridotta a 48 pagine, una situazione “che si traduce – sottolineano – in un impoverimento generale dell’informazione, ancora più accentuato se si considera il passaggio dal vecchio al nuovo formato, decisamente più piccolo”. Questa situazione – si fa presente – “é il frutto di una precisa strategia aziendale che, prendendo a pretesto la contrazione del mercato pubblicitario, mira di fatto a ridurre i costi di produzione (dalla carta al costo del lavoro giornalistico e poligrafico) e di conseguenza a limitare il più possibile lo spazio dedicato all’informazione”. I giornalisti della Gazzetta sono impegnati in questi giorni in una “difficile trattativa, per garantire un giornale che sia – sempre più e sempre meglio – vicino alle istanze dei lettori”. Dopo aver sottolineato che fino ad oggi l’unico investimento effettuato dall’azienda è stato di carattere tecnologico, i giornalisti respingono “qualunque strategia finalizzata a impoverire il patrimonio acquisito in oltre 120 anni di storia”. “Se il disegno aziendale – si conclude – è quello di svuotare la testata per renderla appetibile ad un eventuale acquirente o per qualsiasi altra ragione a noi sconosciuta, è bene ribadire che la redazione di opporrà  con tutti gli strumenti a sua disposizione”.