Editoria

15 gennaio 2009 | 0:00

EDITORIA: MEDIACOOP, NO A CONTRIBUTI SOLO A GIORNALI PARTITO

EDITORIA: MEDIACOOP, NO A CONTRIBUTI SOLO A GIORNALI PARTITO


(ANSA) – ROMA, 15 GEN – Tra gli emendamenti presentati in Senato al disegno di legge 1195, sul tema dei contributi pubblici all’editoria, “ve ne sono due che intendono ristabilire il diritto soggettivo solo per i giornali di partito e per quelli di ex movimenti politici, conservando – per loro – l’intero contributo che fino ad ora è stato a loro garantito”. A sottolinearlo è Mediacoop, associazione cooperative editoriali e di comunicazione, che parla di “assurda e inaudita operazione”. “Per i giornali delle vere cooperative di giornalisti e per quelli no profit – spiega Mediacoop in una nota – si andrebbe a riparto su risorse, già  ora del tutto insufficienti, inesistenti, perché assorbite totalmente dagli organi di partito e degli ex movimenti politici, giornali veri o presunti che siano. Qualora non fossero ritirati ma venissero approvati sarebbe una tale assurda ed inaudita operazione da non trovare parole per definirla. Il degrado della rappresentanza politica – conclude la nota – avrebbe veramente assunto dimensioni irreversibili”.