ESPRESSO: CARACCIOLO AVEVA ACQUISTATO 1% SALENDO A 11,7%

ESPRESSO: CARACCIOLO AVEVA ACQUISTATO 1% SALENDO A 11,7%


(ANSA) – MILANO, 15 GEN – Carlo Caracciolo, l’editore recentemente scomparso, aveva arrotondato la propria quota nell’Espresso salendo dal 10,6% all’11,7% circa del gruppo editoriale. Lo conferma una comunicazione di internal dealing effettuata dall’esecutore testamentario Maurizio Martinetti, dopo che la notizia è stata anticipata dal Sole 24 Ore di oggi. Nel dettaglio, Martinetti ha comunicato che in due operazioni (datate 24 dicembre) Caracciolo ha acquistato complessivamente 4,34 milioni di azioni dell’Espresso, pari all’1,06% del gruppo editoriale, per un controvalore di 15,6 milioni di euro. Caracciolo è scomparso il 15 dicembre. Martinetti, quale esecutore testamentario, amministra il patrimonio e fino all’adempimento di tutte le disposizioni esercita anche i diritti di voto relativi alla quota nell’Espresso.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Articoli correlati

La Regione Lazio presenta le azioni per l’editoria. Zingaretti: obiettivo ridare dignità al settore, sostenendolo

Priorità nel continuare a promuovere la lettura di libri, dice Pietro Grasso al convegno Il libro digitale

Pearson taglia 4 mila posti di lavoro. Annunciato il piano di ristrutturazione da mezzo miliardo di dollari