Nessuna categoria

19 gennaio 2009 | 14:09

Giulia Sirtori – direttore marketing di Peugeot Italia

Il settore automobilistico è uno dei più colpiti dalla crisi. Ed è proprio quello in cui si trova a operare Giulia Sirtori, nuovo direttore marketing di Peugeot Italia, 450 dipendenti, 128.500 le vendite complessive nel 2007 per un fatturato di oltre 1.700 milioni di euro. “È sicuramente un momento complesso a tutti i livelli e in tutti i settori”, dice la manager, “e il mercato dell’auto soffre in maniera particolare di una situazione di crisi che porta i clienti a ridurre i consumi, cercare prezzi bassi e promozioni e rimandare gli acquisti di beni durevoli. Ma ogni crisi è anche l’occasione per innovare, nei prodotti e nell’approccio al consumatore, attraverso tutte le leve del marketing mix, cercando nuove strade e ricostruendo valore su assi nuovi. La mia sfida in questa fase sarà  quella di affrontare la crisi, in stretta collaborazione con tutte le strutture aziendali, con un approccio veloce e reattivo di breve termine per difendere le nostre quote di mercato e contemporaneamente guardare al medio lungo termine, consolidando l’immagine e i valori di Peugeot per il futuro, soprattutto alla luce dei lanci 2009″.
Quarant’anni, laurea in marketing alla Bocconi, Sirtori ha alle spalle una lunga esperienza lavorativa nel largo consumo. Muove i primi passi nel 1992 in Benckiser Italia come junior brand manager. Passa quindi alla Henkel come senior brand manager di Perlana, per maturare poi un’esperienza nelle vendite. Infine passa a Kraft Food Italia, dove rimane per sette anni, con la carica di   senior brand manager (su Simmenthal) e di marketing manager (su Sottilette, Philadelphia, Jocca e sui brand del cioccolato, come Milka e Toblerone). Nel 2006 cambia decisamente settore e dall’alimentare passa al lusso: viene assunta in Montblanc Italia come direttore marketing.
Appassionata d’arte, in particolare della pittura di Monet, Sirtori dipinge a olio, soprattutto paesaggi. Tra gli altri hobby il cinema, la musica (“non perdo occasione per assistere a un concerto o per riprendere in mano la mia vecchia chitarra”) e la Juventus (“è sempre nel mio cuore, dopo che siamo orgogliosamente tornati in A e abbiamo ricominciato a farci valere anche a livello internazionale”).
Per tenersi aggiornata legge Repubblica e il Corriere della Sera. Tra le sue riviste preferite Vanity Fair, A e ultimamente anche Quattroruote.

Comments are closed.