Scelte del mese

20 gennaio 2009 | 13:32

Case editrici – Rcs e Gruppo L’Espresso. Alleati on line

Di fronte alla crisi economica che incide pesantemente sui ricavi pubblicitari dei giornali su carta, gli editori puntano a valorizzare al massimo la raccolta su Internet. Devono però fare i conti con Google, che monopolizza uno dei settori più promettenti della pubblicità  on line, quello del pay per performance (o pay per click): gli inserzionisti pagano per il numero dei click degli utenti sugli annunci pubblicitari, inseriti nelle pagine web in modo contestuale, cioè in base al contenuto delle pagine.
In Francia dove, secondo le stime di Aegis Media, Google intercetta il 90% della pubblicità  contestuale, gli editori hanno messo sotto processo – agli   Stati generali dell’editoria indetti dal presidente Sarkozy – il colosso americano delle ricerche on line, accusato di sottrarre risorse alla stampa. In Italia i due maggiori editori di giornali, Rcs MediaGroup e Gruppo Editoriale L’Espresso, hanno preso un’iniziativa molto più concreta, che rappresenta una novità  assoluta per l’Europa: superando la loro storica rivalità , hanno costituito un consorzio comune, denominato Premium Publisher Network, che offrirà  al mercato, già  da marzo o aprile, pubblicità  contestuale a performance di tipo testuale (text link) nei siti dei due gruppi: (Corriere.it, Gazzetta.it, i siti dei periodici e i portali collegati per Rcs; Repubblica.it, Kataweb e i siti dei quotidiani locali per il Gruppo L’Espresso) che coprono oltre il 40% dell’audience on line in Italia, secondo Audiweb.(…)

Comments are closed.