Radio – pubblicità  – novembre 2008

L’Osservatorio FCP-Assoradio ha raccolto i dati relativi all’andamento del fatturato: l’andamento progressivo del periodo gennaio-novembre 2008 rispetto all’uguale periodo del 2007 ha segnato un incremento del + 2%, con un volume totale di Euro 375.217.000. Gli avvisi trasmessi sono cresciuti del +2%. Il singolo mese di novembre 2008 confrontato con novembre 2007, ha registrato una diminuzione di fatturato del -12% ed un calo del numero di avvisi del -3%. I valori di fatturato suddetti sono nettissimi (al netto anche dello sconto d’agenzia).

Il commento di Massimo Colombo Presidente di FCP-Assoradio:
In un contesto generalizzato di contrazione degli investimenti quale quello registrato a novembre purtroppo la radio non poteva fare eccezione, ma sicuramente è incoraggiante il fatto che, nonstante il mese difficile, il progressivo segni ancora una crescita del +2%. Inoltre la contrazione degli investimenti sta colpendo in particolare settori storicamente forti investitori radiofonici quale quello automobilistico.
Dicembre non sarà  un mese di crescita ma siamo convinti che comunque il 2008 si chiuderà  con segno positivo per il nostro comparto.
Quello che stiamo rilevando con dispiacere è che i clienti, causa il ridursi dell’orizzonte temporale ed i tempi sempre più brevi di pianificazione, sembrano aver diminuito l’utilizzo delle sponsorizzazioni e dell’extra tabellare in generale, che permetterebbe invece di sfruttare al meglio le caratteristiche e le peculiarità  delle differenti emittenti radiofoniche, a fronte di un marginale maggiore impegno in fase di progettazione della campagna.

Radio – pubblicità  – novembre 2008 (doc)

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Articoli correlati

Nielsen, pubblicità a febbraio: +1,2% (-0,9% senza search e social). Bene radio, stabile tv, stampa in calo

Fcp-Assoradio: a febbraio +4,9% per la pubblicità in radio

Nielsen: a gennaio investimenti adv a +2,6% (senza search e social +0,6%). Bene tv e radio; in negativo la stampa