CINEMA: ANICA, TROPPO POCHI I FILM IN TV, POCHISSIMI IN RAI

CINEMA: ANICA, TROPPO POCHI I FILM IN TV, POCHISSIMI IN RAI

(ANSA) – ROMA, 23 GEN – Tra i problemi sollevati stamani alla Presentazione Dati del Cinema 2008 tenutasi all’Anica alla presenza della associazione di categoria al completo quello della tv. “C’é poco cinema in tv, sempre meno. E cosa paradossale la Rai è quello che ne mette in palinsesto meno di tutti” dice Riccardo Tozzi, presidente sezione produttori Anica e produttore a sua volta con la Cattleya, facendo la sua relazione. E sull’argomento torna più avanti:”nel caso della Rai, la programmazione è di fatto come sparita”. Gli da man forte Paolo Ferrari presidente dell’Anica e della Warner che dice:”abbiamo anche chiesto da tempo un appuntamento con i vertici Rai, ma per ora nessuna risposta. Di fatto oramai mettono i film solo come tappabuchi nel palinsesto”. La stessa Caterina D’Amico amministratore delegato di Rai Cinema riconosce: “é vero – dice – la Rai rispetta le quote, ma poi non sempre mette in onda i film o la fa molto tardi”.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Articoli correlati

Venticinque milioni in più per il tax credit per il cinema. Il ministro Franceschini: uno strumento di sostegno che sta conoscendo un successo straordinario

Dalle serie tv, agli spettacoli comici passando per le produzioni made in Italy. Conto alla rovescia per l’arrivo di Netflix nel nostro paese

Dalla revisione di tax credit e quote di partecipazione, al nuovo modello per la negoziazione dei diritti. Governo al lavoro per il rilancio del settore audiovisivo