Cinema

26 gennaio 2009 | 11:57

Cinema/ Venezia, Leone d’oro a Lasseter e a registi Disney-Pixar

Cinema/ Venezia, Leone d’oro a Lasseter e a registi Disney-Pixar
Il premio alla carriera sarà  consegnato durante Mostra al Lido

Roma, 26 gen. (Apcom) – Il Leone d’oro alla carriera della 66esima Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica di Venezia, che si svolgerà  al Lido dal 2 al 12 settembre, è stato attribuito al regista e produttore statunitense John Lasseter e ai registi della Disney-Pixar. Eccezionalmente nella storia della Mostra il premio celebra non solo la personalità  di un cineasta, che è tra i protagonisti dell’innovazione del cinema d’animazione contemporaneo, ma anche il contributo di tutti i registi di questo studio visionario, la “bottega” di Lasseter.
Il Leone d`oro alla carriera, attribuito dal cda della Biennale di Venezia presieduto da Paolo Baratta e su proposta del direttore Marco Mà¼ller, sarà  consegnato al regista durante una speciale cerimonia nella Sala Grande del Palazzo del Cinema durante il festival, alla presenza di alcuni dei suoi più vecchi e stretti complici, i registi Disney-Pixar Brad Bird, Pete Docter, Andrew Stanton e Lee Unkrich.

Lasseter è chief creative officer della Walt Disney e dei Pixar Animation Studios, e principal creative advisor della Walt Disney Imagineering. Ha vinto due Oscar, per “Toy Story” e “Tin Toy”, miglior cortometraggio, e sovrintende a tutti i film e progetti associati della Pixar e Disney. Ha diretto film particolarmente amati dal pubblico come “Bug’s Life” e “Toy Story 2″ ed è stato produttore esecutivo di “Monsters & Co.”, “Alla ricerca di Nemo”, “Gli incredibili”), “Ratatouille” e di “WALL-E”. Nel 2006 è poi tornato alla regia con il film “Cars”.

“John Lasseter è il protagonista dell’animazione ‘occidentale’ contemporanea” – ha dichiarato Mà¼ller – “da sempre alla ricerca del punto di fuga dove l’avanguardia (artistica, tecnologica e formale) incontra il blockbuster, autore di film magnifici, non ha solo contribuito in modo fondamentale a riposizionare il cinema d’animazione come una delle grandi forze espressive del nuovo millennio, ma è diventato uno dei simboli della tradizione preziosa, vitale e inventiva del grande cinema hollywoodiano”.
“Siamo particolarmente lieti di premiare col Leone alla carriera uno dei grandi innovatori e sperimentatori di Hollywood – ha aggiunto il presidente della Biennale Paolo Baratta – riteniamo che la sua presenza a Venezia, insieme ai registi Disney-Pixar, possa rappresentare una straordinaria occasione per loro di incontrare i giovani animatori italiani ed europei, in un workshop organizzato con la Biennale”.

Comments are closed.