TLC

27 gennaio 2009 | 15:04

Siemens/ I trim fiscale meglio di attese e conferma target 2009

Siemens/ I trim fiscale meglio di attese e conferma target 2009
Utile calato per poste una tantum, ma fatturato aumenta

Roma, 27 gen. (Apcom) – Il gruppo tedesco Siemens archivia il primo trimestre dell’esercizio fiscale con risultati superiori alle attese, e lancia segnali di fiducia per il 2009, confermando gli obiettivi precedentemente indicati. Una linea in chiara controtendenza rispetto al generalizzato andazzo di molte società  quotate in Borsa, che dall’inizio dell’anno hanno sfornato revisioni al ribasso sulle rispettive previsioni.

L’utile netto del periodo ottobre-dicembre si è consistentemente ridotto, a 1,23 miliardi di euro pari all’81 per cento in meno dei 6,4 miliardi dello stesso periodo di un anno prima, ma la flessione riflette prevalentemente una partita una tantum venuta meno.

Si tratta della cessione della divisione componentistica per l’auto Vdo, peraltro effettuata ben prima che il settore si impelagasse nella fase più acuta della crisi.
Nell’ottobre-dicembre del 2007 fruttò un apporto di 5,4 miliardi supplementari all’utile netto.

Inoltre, il fatturato di Siemens ha mostrato una evoluzione positiva, con un incremento del 7 per cento a 19,6 miliardi. In calo invece gli ordini, meno 8 per cento a 22,2 miliardi di euro.

Il conglomerato industriale ha affermato di restare determinato a raggiungere un utile sui settori chiave – industria, energia e sistemi sanitari – tra 8 e 8,5 miliardi di euro per il 2009.
Negli scambi del primo pomeriggio a Francforte Siemens mette a segno un rialzo del 3,10 per cento a 44,89 euro.

Comments are closed.